Ci occupiamo da diversi anni delle tematiche connesse alla sorveglianza sanitaria con riferimento alla sicurezza sul lavoro. Operiamo a Milano, Roma e in tutta la provincia per piccole o grandi aziende. Contattateci al numero 02.40705812

Sorveglianza sanitaria: il giudizio di idoneità del medico competente

Il giudizio di idoneità è espresso dal medico competente affinché un lavoratore possa svolgere la mansione specifica cui è stato destinato in azienda. La sua formulazione è prevista in sede si sorveglianza sanitaria e il suo obiettivo, in poche parole, è tutelare lo stato di salute di chi svolge una determinata attività lavorativa. In seguito agli accertamenti sanitari, il medico competente deve esprimere l’idoneità alla mansione per iscritto e darne poi una copia sia al lavoratore sottoposto a controllo sia al suo datore di lavoro. L’idoneità può essere parziale, temporanea o permanente, con tanto di prescrizioni o limitazioni.

Il giudizio di idoneità può anche non rivelarsi positivo e così il medico competente dichiara uno stato di inidoneità temporanea o permanente. Nel primo caso, vanno precisati i limiti temporali di validità. Il medico ha il compito di informare il datore di lavoro riguardo altre eventuali mansioni che possono essere svolte dal lavoratore, qualora abbia riscontrato durante la visita una sua idoneità a poter svolgere una determinata attività lavorativa. A sua volta, il datore di lavoro è tenuto a mettere in atto le misure indicate dal medico competente come necessarie, per garantire lo stato di salute dei suoi lavoratori.

Per conoscere meglio la nostra azienda, per avere un preventivo di spesa oppure semplicemente per incontrare un nostro professionista potete chiedere chiamare il nostro numero 02.40705812 oppure utilizzare il modulo di contatto


Sconto 20% compilando il modulo

RICHIEDI UN PREVENTIVO!